Domaine d’Ardhuy Clos de Vougeot Grand Cru « Petit Maupertui » 2018 / 2019

Denominazione: Clos de Vougeot Grand Cru
Vigneto: Petit Maupertui
Contenuto: 75 Cl
Colore: rosso
Varietà: Pinot noir
Superficie: 0,5558 ha

Aspetto: rosso rubino con riflessi amaranto
Naso: ribes rosso, tabacco, caffè
Palato: preciso, lungo, tannico
Sentore di legno: moderato
Abbinamenti: fagiano ai fichi, entrecote alle erbe

Il vigneto
Vigneto di 80 anni, in fase di reimpianto (2/3 nel 2020). Si tratta di una selezione di Pinot noir pregiati, che producono piccoli grappoli.

L’esposizione
Situata nella parte alta del Clos de Vougeot, la parcella “Petit Maupertui”, situata direttamente sotto i Grands Echézeaux, è sicuramente una delle parti più apprezzate di questo grande clos. In lieve pendenza verso est.

Terroir
Terreno argilloso-calcareo, mediamente sassoso, su sottosuolo calcareo (calcare Bathoniano compatto).

Etimologia
Vougeot deve la sua notorietà ai monaci cistercensi che vi stabilirono le loro fattorie nel 1167. Il famoso Clos-de-Vougeot contiene la storica cantina monastica. Il castello fu costruito più tardi, durante il Rinascimento. Oggi è sede della famosa Confrérie des Chevaliers du Tastevin e dei suoi Capitoli.

Vougeot è il diminutivo dialettale di “Vouge”, il piccolo fiume che nasce nel paese e lo attraversa. Vouge deriva dal celtico “vidubium” che designa una roncola o da “vidu” che significa foresta.

Petit Maupertui: probabilmente deriva da “pertus” in latino e si riferisce ad una leggera depressione nel paesaggio situata nel cono alluvionale della conca d’Orveau.

ATTENZIONE: copyright, i testi appartengono a iOS ClimaVinea e/o https://www.athenaeum.com/livre/2337006-climats-et-lieux-dits-des-grands-vignobles-de-b–sylvain-pitiot-marie-helene-landrieu-lussigny-editions-jean-pierre-de-monza (ISBN 978-2-916231-20-4)

Product Enquiry

Scroll to Top
Torna su